Val Varaita Trail

Val Varaita Trail

Long distance running vuol dire percorrere tanti km ognuno col proprio passo, avere il tempo di assaporare magici momenti, cercare di vedere con occhi diversi il mondo che ci circonda. Luca, cosa succederà’ alla VI edizione del Valle Varaita Trail?

Il Valle Varaita Trail ha alcune particolarità: una di queste è quella di essere il primo trail della provincia di Cuneo, e la distanza di 36 km ne fa un’ottima distanza e un ottimo test di inizio stagione, da quando si posano gli sci a quando si vogliono fare ultratrail più lunghi. Un’altra è il fatto di correre in un vallone (il vallone di Gilba) stupendo, e purtroppo dimenticato. In passato era abitato da migliaia di persone, molte più di quante abitavano nel paese Brossasco. Riscoprire borgate e sentieri una volta battuti giornalmente da tanta gente che ci ha lasciato un patrimonio non indifferente, è qualcosa di magico.

 

Raccontateci la storia che si cela dietro il Valle Varaita Trail, perché so che di storia ce n’è una…

Eh si, ce n’è una. Un giorno di giugno del 2012 ho sentito per puro caso Ricky (Marchetti, organizzatore con me del VVT) parlare con un amico e dirgli “mi piacerebbe organizzare una gara di corsa in montagna a Brossasco, cosa ne pensi?”. Prima ancora che lui rispondesse, gli ho detto: “ti do una mano io, ma a una condizione: che la gara deve passare da Borgata Tajant”. Questa borgata (che sono 3 case, in totale) è dove è nato mio nonno materno, e dove io ho passato tantissimo tempo della mia gioventù. Fin da piccolo sognavo di vedere una gara passare su quei sentieri dove andavo con mio nonno per funghi o a raccogliere castagne. E così, è nato il VVT. E da allora, ogni partecipante al VVT mi maledice perché per passare in questa borgata, a 3 km dal traguardo, bisogna risalire un’ultima volta, solo 400 metri lineari, ma che dopo 10 km di discesa, uno non vorrebbe più fare…

 

La birra piccola e’ immorale ai ristori ma al ristoro finale funzionerà da recovery non convenzionale?

La birra ai ristori non ancora, dai! Però una volta tagliato il traguardo è d’obbligo: abbiamo la fortuna di avere un birrificio artigianale molto vicino a noi, e con cui abbiamo un ottimo rapporto di amicizia. Sono uno dei nostri sponsor principali, e chi ha partecipato al VVT ha sempre apprezzato!!!

Tecnica & Rock Experience vi segue da tempo ed anche quest’anno vi accompagna in questo viaggio, come e’ nato e come si è’ consolidato questo rapporto?

Abbiamo avuto la fortuna di trovare due aziende che fin dall’inizio, prima Tecnica e l’anno successivo Rock Experience, hanno creduto nella nostra manifestazione.

Noi siamo particolarmente orgogliosi di avere sponsor come Rock Experience, leader nell’ abbigliamento da montagna e come Tecnica, uno dei principali produttori di scarpe da trail running e speriamo che questa collaborazione continui ancora per parecchio tempo e parecchie edizioni.

Ci piace prenderci anche un po’ il merito di aver dato tanta visibilità a questi due marchi in provincia di Cuneo tramite i social, sito e le immagini della nostra corsa.

 

Volontari, fondamentali vuole dire poco, cosa aggiungeresti?

E’ una frase fatta, ma senza i volontari non esistono questi eventi. Abbiamo la fortuna di far parte di una società fantastica che è la Podistica Valle Varaita, che oltre ad avere dato i natali podistici ai gemelli Dematteis, è davvero una famiglia eccezionale. Chi ci dà una mano prima, durante e dopo non manca mai, e non smetteremo mai di ringraziarli. A me poi, personalmente, mi emoziona quando vedo le foto in gara o delle postazioni sul percorso: perché sono io, in quanto direttore di gara, che gestisco i volontari, però io li vedo solo al sabato pomeriggio e qualcuno la domenica mattina presto. Poi tutti vanno nelle loro postazioni e si arrangiano, si ingegnano e fanno di tutto per rendere il tutto bello, divertente, per gli atleti ma anche per loro stessi, e indirettamente lo fanno anche per me: per questo mi fanno dire che sono orgoglioso di loro!

 

Cosa rende il Valle Varaita Trail un appuntamento importante e allo stesso tempo imperdibile?

Se lo si chiede a chi ha partecipato, secondo me la risposta sarà: “il terzo tempo, sicuro”. Si, bellissimi paesaggi e panorami, ma quello su cui noi lavoriamo tanto è l’aggregazione. E’ quello che ci hanno insegnato fin da piccoli nella Podistica Valle Varaita, correre deve essere un mezzo per stare insieme, condividere momenti, sorrisi, racconti, conoscenze, e soprattutto… RAVIOLES!!!! L’immancabile piatto tipico per eccellenza della Valle Varaita!

Vinci un pettorale per correre il Valle Varaita Trail!

E’ semplice:

  • clicca ‘Mi piace’ sulla pagina del Terzo Ristoro (per te il vantaggio di non perdere i prossimi pettorali in regalo! …e se lo hai già fatto è fantastico!);
  • commenta il post, sempre sulla pagina del Terzo, scrivendo che vuoi partecipare o magari taggando un amico (così lo informi del regalo!)

Chi lo farà entro le 24.00 del 29/04/2018 parteciperà all’estrazione per vincere un pettorale per correre la distanza scelta!

Entrambe le azioni sono necessarie per poter partecipare all’estrazione. La comunicazione del vincitore avverrà nei commenti dell’articolo stesso, sempre su Facebook, entro e non oltre le 24.00 del 02/05/2018

Chi lo ha scritto