CMP Urban Trail Imperia

CMP Urban Trail Imperia

Ciao Alessandro, il video promo l’ho visto svariate volte e spero che qualcuno tagli il traguardo facendo la mossetta della corsa veloce sul posto: eddai, regalategli una iscrizione per l’anno successivo!

Partiamo dal video promozionale che secondo me é geniale. Quando il mio amico e videomaker Giorgio mi ha proposto il suo concept sono rimasto entusiasta, ma quando ho visto la preview sono rimasto sbalordito! L’idea è stata quella di trasmettere si il territorio, la competizione, ma anche e soprattutto il nostro spirito. Si alla competizione e alla professionalità, ma alla fine facciamo sport per stare bene e divertirci! Quindi accetto ben volentieri il tuo suggerimento… mettiamo in palio 3 iscrizioni per l’anno prossimo a chi taglierà il traguardo con quello spirito! E colgo l’occasione per annunciarvi che, nonostante l’organizzazione del CMP URBAN TRAIL IMPERIA sia davvero impegnativa, ci saranno nuove edizioni e nuovi percorsi per il 2019.

 

Tant’è’ che a Ponente si corre meglio. Ci farete vedere delle belle?

Non vogliamo peccare di presunzione, ma questa gara è davvero un evento diverso. Non perchè sia meglio o peggio degli altri, ma perchè coinvolge tutti: gli atleti con la LONG e un dislivello davvero importante, gli amatori che vogliono  cimentarsi nella SHORT, i cazzari (passami il termine) con la FUN (e mi aspetto davvero di vedere delle squadre davvero goliardiche) e tutta la famiglia e pure gli animali con la MINI! E infine i volontari e i fotografi: 90 persone impegnate dietro le quinte affinché sia tutto perfetto (…vabbè, almeno ci proviamo!).

E  se proprio dobbiamo tirarcela ti assicuro che il nostro pacco gara è SUPER… a detta degli esperti del settore potevamo organizzare altre 3 gare dividendo il contenuto del nostro pacco gara: PROVARE PER CREDERE! Inoltre, un concerto durante il pasta party, Marco Olmo che verrà a presentare il suo libro e correrà per le vie della città, insomma sono veramente convinto che sarà una giornata memorabile per tutti. 🙂

 

Come vi e’ venuta l’idea dell’urban trail e perche’?

Bella domanda… a volte quando mi rendo conto del lavoro dietro, me lo chiedo anche io: MA COME CI È VENUTA L’ IDEA DELL’ URBAN TRAIL??? Scherzi a parte, il motivo è da ricercare sia nello sport che nella convinzione che viviamo in un posto fantastico, ma bello davvero tutto l’anno e che alla fine lo conosciamo solo per le spiagge e per l’estate.

Vorremmo invece dire al mondo che la nostra Città e la Riviera di Ponente è bellissima tutto l’anno e che mentre in molti altri posti in inverno non puoi fare nulla qui viviamo in un paradiso climatico tutto l’anno e, lasciata in 5 minuti la costa, siamo invasi dalla natura e piccoli paesini e cultura e arte che c’è da perderci molto più di un fine settimana ad agosto.

La nostra pecca e che non siamo bravi a comunicarlo e a valorizzare: ecco perché nasce il CMP URBAN TRAIL IMPERIA. Lo sport e la natura e il buon cibo non sono forse tra le cose più belle della vita?

Alle spalle avete un bel nome, cosa vi aspettate da questa prima edizione e come avete gestito le sinergie con uno sponsor così’ importante?

Parto non con il sminuire la grande azienda di cui la gara porta il nome, ma nel sottolineare che di nomi importanti dietro ne abbiamo tanti. E questo è per noi davvero un motivo di orgoglio, non solo perchè tutte queste importanti aziende hanno creduto in noi, ma perchè ogni piccolo tassello è stato fondamentale per l’organizzazione di un evento che davvero ha preso dimensioni e budget davvero IMPORTANTI. Basta dare un occhio al nostro sito alla pagina degli sponsor per capire quanti siano e quanto siano importanti i nostri supporter!

Detto questo l’aiuto di CMP è stato fondamentale in ogni fase della progettazione e lo sarà ancora di più nella fase esecutiva delle gare: sono organizzati, seri e ne vengono da 2 anni di organizzazione di un evento, il CMP TRAIL BASSANO che è ENORME, che coinvolge 300 volontari e 1500 iscritti e muove un intera città… davvero senza il loro aiuto nel capire cosa fare, quando farlo e perchè (!) non saremmo riusciti nemmeno lontanamente ad avvicinarci agli obiettivi di ora. E alla fine ti devo dire che ho scoperto un lato di questa gara che non mi aspettavo: la vera ricompensa alle fatiche ad oggi è il poter lavorare con persone che ci mettono impegno e passione. e che sai che sono mosse solo da quello, e lo sai perchè tutte queste persone sono volontari che non trarranno nessun vantaggio economico da questa gara, se non la ricompensa di veder qualcosa fatto bene.

E ripeto, non lo dico con presunzione, so che questo sarà un evento fantastico!

 

Convincete gli amici del Terzo a tenersi liberi domenica 28 gennaio.

Hai capito che sono prolisso e che di cose da dire ce ne sono, ma questa volta non posso ripetermi. Se siete arrivati a leggere sino qua vuol dire che avete già letto tutte le motivazioni che possono portarvi a visitare Imperia e a correre con noi! Forse l’unica cosa che posso aggiungere è che all’arrivo saranno ad aspettarvi, oltre a chi tifa per tutti voi, 3 fisioterapisti/e per alleggerire la fatica! E che se verrete a Imperia per il weekend avrete musei gratis aperti e un trekking urbano alla scoperta della storia della nostra città!

 

Ma alla fine birra ne vedremo? Tanto il kit di pronto soccorso c’e’.

Sinceramente siamo ancora combattuti se mettere la birra anche nei ristori, non solo alla fine! Scherzi a parte: birra alla fine ne vedremo! Abbiamo preparato un pasta party a base di prodotti locali e pesto, torta verde, pane di Triora, troffie e OLIO delle valli che visiteremo insieme… puoi far mancare la birra e la musica dal vivo per far digerire tutto?

E visto che citi il pronto soccorso spreco ancora 2 parole nel pacco gara: hai visto che figo il kit del pronto soccorso con la frontale dentro? Ma non hai visto i prodotti alimentari a km zero e le barrette energetiche e i gel e la pasta e l’olio del territorio e il caffè biologico e i prodotti di bellezza e il latte e il grana delle nostre valli e i portachiavi e i giochi per i bambini e gli alberghi scontati e gli ingressi omaggio per i musei della città…insomma: ci vuole una valigia intera!

Chi lo ha scritto